THEMES THAT YOU LIKE

Luca

Benvenuti Welcome Bienvenidos

forgetandcarryon:

Perchè di tutte le cose che potrei dirti se tu tornassi, di tutte le parole che bruciano e ardono sulla mia lingua quando ti vedo camminare, respirare, guardarmi e scappare perchè tu non sai restare ma non sai andare via mai, di tutto quello che vorrei dirti adesso, cosi, sotto casa tua, alla mattina appena sveglia, alla sera quando non riesco a muovere un muscolo perchè non mangio e si sta spegnendo tutto, di tutte le parole che vorrei urlarti, cattive, amare, perchè anche io ti posso fare male e tu sei l’unico, l’unico al mondo che mi ha messo a terra, sdraiata fra le rotaie col treno in corsa, l’unico del quale avrò sempre paura, sei tu.
E di tutto l’amore che vorrei dirti, di tutti i sorrisi che ti avrei baciato, di tutte le emozioni che ti avrei regalato, se dovessi scegliere ti direi solo questo.
Perchè io ti amo, ti amo, ti amo, e quelle come me non amano mai, ma poi ci sono quelli come te e diventa tutto un gran casino, e allora forse amano, come mai, una volta sola perchè non c’è abbastanza spazio per un’altra volta, non c’è abbastanza forza in un corpo solo
I vuoti si colmano solo con chi li ha lasciati, non puoi mettere un altro pezzo nel suo spazio, il puzzle viene male.
E da bambina amavo i puzzle, ne facevo un sacco, mi piace unire le cose, le persone, me e te, ma crescendo non è cosi facile, a volte i pezzi sono giusti e non si incastrano lo stesso, a volte sono sbagliati eppure hanno la stessa forma.
Capisci che a certi puzzle mancano sempre dei pezzi e chissà dove li hai persi, e rimangono incompleti, rimangono spazi vuoti nel disegno finale, finestre aperte sull’immaginazione.
Ero il tuo pan di stelle e adesso non riesco più a mangiarne nemmeno uno, passa la pubblicità della pasta Barilla alla televisione e cambio canale, perchè ‘dove c’è Barilla c’è casa’ dicevi con fare romantico, ma la mia è crollata.
E ne costruirò un’altra certo, indubbiamente, i muri sono sempre stata brava a tirarli su, tu li abbattevi tutti, mi lasciavi scoperta e io mi sentivo libera ma al sicuro, perchè avere te era come stare in una casa con il tetto di vetro, quella con cui ti stufavo sempre, perchè la mia sarà cosi ti dicevo, e mi sentivo libera ma ero protetta, perchè tu mi lasciavi, ma tornavi sempre, e non posso credere che tu abbia dimenticato tutta questa spensieratezza.
E adesso c’è lei, in ogni attimo della tua vita e te la riempie dici, te la riempie, ma io non ci credo, non ci credo, perchè lei è piccola, piccola e limitata e tu eri cosi infinito che a guardarti negli occhi facevo un viaggio psichedelico.
Ti ama, la ami, certo, forse non lo so, ma non siamo noi.
E passeranno gli anni, gli sbagli, i drammi, i tagli, impasticcarsi fino a lasciarsi andare orbite vuote come caverne nere, passeranno e li lascerò scorrere, come noi, noi che siamo scivolati fra le dita della vita fino a perderci.
E chi si appartiene si ritrova dicono, e io ti appartengo, oggi, domani, sempre, perchè mai più nessuno riuscirà a farmi sentire viva e vera come hai fatto tu.
Altre case, altre persone, altri sguardi ma tu sei un’altra cosa, tu sei la forza che mi lascia, il cibo che non tocco, il vedersi bella in questo specchio che oggi vorrei rompere, sei i giorni dove non voglio fare niente e dormo dalle due alle sette e mezza del giorno dopo, quelli dove non me la sento di andare a scuola, sei le persone e il loro odore che non sopporto piu, gli sguardi della gente, i complimenti di cui non mi frega niente perchè non sono tuoi.
Sei l’apatia che mi sta portando via, i sorrisi che mi mangio, quelli veri che non trovo più, te li ho dedicati tutti.
E io ti amo e non credevo che si potesse amare cosi tanto, fino a lasciarsi andare, non riesco più nemmeno ad arrabbiarmi.
E se potessi dirti qualcosa oggi, ti chiederei di salvarmi, di stringermi perché mi ricomporrei, perché io volevo salvarti e non me l’hai permesso, e io sto andando a fondo.
Verona, Casa di Giulietta
Anonimo: Non credo che tu sappia chi sia.. comunque adoro il modo in cui mi hai "risposto adeguatamente" :)

Di solito i miei presentimenti sono giusti ;) Cmq sono felice ti piaccia il modo con cui ti ho risposto :) se hai altro sono quan

Anonimo: Sei innamorato di qualcuna? Ps blog stupendo.

Se sei la persona che penso, fattelo dire, sei insgammabile ;)

Se non sei tu allora posso risponderti adeguatamente. A prescindere che l’innamoramento è una fase prima del vero e proprio amore e che dura di solito non oltre gli 8 mesi e che serve per idealizzare il partner. Quindi non è ne un sentimento ne un’emozione ma un ‘periodo’. Potresti chiedermi se amo una persona e allora tu risponderei: si. Perchè amare una persona, anche se non puoi averla, significa desiderarla, quando le sei vicino ti senti in pace col mondo, quando al parco ti prende la mano e ci gioca, quando ti fa il massaggio cardiaco solo per fare la cretina, quando dopo una sbornia da paura ti aiuta e ti da un bacio sulla fronte e te nel sonno sorridi. Se mi chiedi questo allora, si, sono innamorato di una persona :)